Agricoltura biologica

L’agricoltura biologica si pone in contrapposizione al modello di produzione intensiva e monoculturale, differenziandosi da quest’ultima per l’utilizzo sostenibile delle risorse del territorio, in particolare suolo, acqua, aria, e per il rispetto dei cicli naturali.

Le pratiche agricole biologiche generalmente includono:

-l’impiego di semente certificata
-la rotazione delle colture per un uso efficiente delle risorse locali
-il rifiuto di utilizzo di elementi di sintesi
-il divieto dell’uso di organismi geneticamente modificati (OGM)
-l’uso efficace delle risorse del luogo
-l’attenzione a preservare il suolo e aumentarne la fertilità