Agricoltura sociale

CosepBio è un progetto di agricoltura sociale che offre percorsi innovativi e continuativi a persone in difficoltà temporanea attraverso lo stretto contatto con la natura.

L’agricoltura sociale recupera tempi e ritmi più naturali, più legati al lavoro paziente e antico della natura, consentendo a chi svolge l’attività agricola di inserirsi in un progetto armonico.

Lavorare la terra, coltivare, cercare di non forzare la natura, seguendone i ritmi, apprendere da essa e dalla sua forza, ha proprietà rigeneranti e gratificanti per coloro, ma non solo, che appartengono alle cosiddette categorie a rischio di “emarginazione” sociale. Attraverso il lavoro in campo si cerca infatti di fornire alla persona un accompagnamento al lavoro e alla rivisitazione della propria situazione di difficoltà, in questo modo quello che viene vissuto come momentaneo disagio, si trasforma in un bacino di potenzialità personali da disporre e impiegare nel futuro. 

Oltre al lavoro in campo, sono stati avviati alcuni progetti individuali calibrati sugli interessi e sulle competenze di ciascuno, in modo da portare avanti un percorso collettivo e condiviso facendo al tempo stesso emergere i desideri e le aspirazioni di coloro che ne prendono parte.

CosepBio fa parte dell’associazione delle Biofattorie sociali del Veneto, la quale definisce la fattoria sociale come un’impresa agricola condotta in forma singola, o variamente associata, che svolge l’attività produttiva agricola e/o zootecnica, secondo i principi guida dell’agricoltura sostenibile proponendo i suoi prodotti e servizi sul mercato. L’attività agricola supporta e si integra con l’offerta di servizi culturali, educativi, assistenziali, riabilitativi, terapeutici, formativi, occupazionali a favore di soggetti svantaggiati in collaborazione con istituzioni pubbliche, attraverso convenzioni specifiche, e con il terzo settore.